Categorie

Hokkaido ed un fiore di Sambuco

Recita più o meno così il mio diario in questa stagione.

Seguiranno giorni di rose, di noci dal mallo verde, di Genziana e di Luisa.

Ci saranno passeggiate campestri con cestini in mano ed un cane scodinzolante. Ci sarà l’entusiasmo e MrF ad assecondarmi, limoni sparsi e file di barattoli.

Tra una ricetta scarabocchiata, un appunto ed una telefonata, passa un’idea fino ad ora ignorata. C’è già una ricetta in bilico tra testa e cuore, di un ricordo ed un latte caldo ma, quella è un’altra storia e verrà il tempo per raccontarla.

Ora lascio spazio al piacere di impastare, un pane soffice come una nuvola con un profumo che solo la primavera ci può regalare.

l’ @hokkaido è un pane soffice ed elastico dall’alveolata piccola ed omogenea, che viene realizzato con una tecnica di gelificazione degli amidi della farina chiamata Tang Zhong e trova le sue origini in Giappone.

A mio parere è il pane ideale per i @tramezzini o per tutte quelle preparazioni in cui avete l’esigenza di avere un pane soffice anche se preparato qualche giorno prima.

Io mi sono divertita a aromatizzarlo con il fiore del Sambuco ma se volete potete tranquillamente ometterlo.

Come per tutti i lievitati, mi raccomando di usare gli ingredienti alla corretta temperatura.

Hokkaido ai fiori di Sambuco 

Difficoltà MEDIA

Per uno stampo rettangolare di 30 cm.

Ingredienti:

 Per il Tang Zhong

  • 50 g farina Manitoba
  • 270 latte g latte intero 

Per l’Hokkaido

  • 550 g farina 00
  • 170 g latte
  • 1uovo
  • 60 zucchero
  • 12 sale fino
  • 100 g lievito madre raddoppiato in 3 ore 
  • 50 g burro 
  • 5 fiori di Sambuco
  • ½ bacca di vaniglia

Istruzioni :

Il giorno prima di panificare preparate il Tang Zhong stemperando la farina nel latte senza fare grumi e portiatelo ad una temperatura di 65°C per ottenere una crema gelatinosa.

Coprite con pellicola a contatto e lasciatelo raffreddare.

Preparate  inoltre il latte aromatico scaldando il latte e mettendo in infusione i fiori di sambuco. Ricordatevi di coprite il contenitore per non disperdere gli aromi.

Tenete da parte un fiore, lo metterete nel burro per aromatizzare l’impasto.

Preparati tutti gli ingredienti a temperatura ambiente, addizionate il burro con qualche fiorellino di Sambuco e  semi della bacca di vaniglia. 

Preparate l’impasto.

Mettete in planetaria la farina setacciata, il lievito madre, il latte filtrato dai fiori, ed azionate la sfoglia. Mentre l’impasto si forma aggiungete l’uovo e lo zucchero a pioggia, quando è ben incordato versate il sale poco alla volta ed in ultimo il burro a fiocchetti.

Quando avrete un bel panetto lucido e liscio, terminate la lavorazione e fatelo rilassare poi mettetelo in una ciotola coperto fino al raddoppio.

Ora potete scegliere, in funzione alle vostre tempistiche  se procedere con la ricetta oppure metterlo in frigorifero a maturare.

Io preferisco sempre la seconda opzione quindi lo ripongo coperto con della pellicola circa 12 ore.

Riprendete rimasto, dividetelo in 3 parti uguali e ricavate delicatamente dei rettangoli, piegateli a metà nel senso della lunghezza e poi arrotolateli a girella.

Posizionateli  dentro allo stampo imburrato ed infarinato. Fate raddoppiare.

Cuocete a 170°C per circa 50 minuti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Instagram

La risposta da Instragram non aveva codice 200.

Seguimi anche su Instagram!

© 2018 Tutti i diritti riservati - Cioccolatolamponi.it - cioccolatolamponi@gmail.com