Categorie

Pavlova d’inverno

Ci sono quelle giornate in cui il bisogno di un dolce ” speciale” diventa quasi una necessità. Allora, mi chiudo nel silenzio della cucina e, mentre dalla finestra entra una  luce  profumata d’ inverno, assaporo momenti che diventano solo miei.

Un modo come un’ altro per tirare le fila di un anno che sta finendo, setacciare le giornate andate un “po’ così” e raccogliere quelle che hanno regalato momenti speciali.

Chiudere in un barattolo ed archiviare le delusioni , infiocchettare ed allineare in bella mostra nuove idee e buoni propositi.

Sarà un fine anno di festa, di amici e ringraziamenti. Libero il cuore e faccio bella la mia mente mentre, uno sguardo lo rivolgo lassù ad ammirar le stelle.

Vi auguro un felice Anno Nuovo.

Pavlova d’ inverno

Difficoltà MEDIA        per 8 persone

Per una Pavlova da 20 cm di diametro

Ingredienti:

Per la base

  • 4 albumi da uova di media grandezza ( 150 ml) a temperatura ambiente
  • 230 zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di aceto di mele 
  •  semi di 1/2 bacca di vaniglia
  • 16 gr di amido di mais ( maisena)
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 2 gr sale fino 

Per la farcitura e decorazione

  • 250 gr panna da montare fredda di frigo
  • 20 gr zucchero a velo 
  • frutta fresca  dal gusto acidulo ( es: ribes, kiwi, mandarini…..)

Istruzioni:

Per la base

Accendete il forno a 140° C in modalità statica.

Sulla carta da forno tracciate, scalfendo leggermente, un disco dal diametro di 20 cm 

Mettete gli albumi, che devono essere a temperatura ambiente e possibilmente aperti da un paio di giorni, in una ciotola capiente oppure nella planetaria. Iniziate a montare, quando avranno acquisito volume aggiungete l’ aceto, i semi della bacca di vaniglia e poco alla volta lo zucchero a velo. In ultimo il sale. Mi raccomando il sale solamente alla fine, altrimenti penalizzerà la “montata” dell’ albume.  

Quando avrete ottenuto una bella meringa lucida e compatta, aiutandovi con la spatola versatela  nella traccia che avete preparato sulla carta da forno. Create un cono piuttosto alto, spatolando il perimetro dal basso verso l’alto. Non preoccupatevi troppo della perfezione, l’ importante è che lavoriate in altezza perchè in cottura comunque lei tenderà a rilassarsi allargandosi. 

Con il dorso di un cucchiaio create un incavo sulla sommità, come fosse un vulcano, di un diametro di circa 10 cm profondo 3 cm.

Infornate e cuocete a 140° C per i primi 10-15 minuti in modalità statica, poi abbassate la temperatura a 120° C e posizionate il forno in modalità ventilata, per 1 ora e 15 minuti circa.*

La Pavlova sarà cotta quando ” bussando” sul perimetro suonerà di vuoto, avrà le pareti sottilissime ed uno strato di meringa morbida all’interno sulla base.  

Posizionatela sul piatto destinato a servirla facendo attenzione a non romperla.

Per la farcitura

Montate la panna montata ben fredda di frigo con lo zucchero al velo.

Poco prima di servire farcite con la panna montata e decorate con la frutta fresca. 

*Controllate spesso la cottura, ogni forno ” va da sé “, la Pavlova deve asciugarsi lentamente, ma non scurirsi. Eventualmente abbassate la temperatura del forno e prolungate la cottura.

MichyMik dice che :Vi sconsiglio di moltiplicare le dosi per farne una più grande, si allungherebbero di molto i tempi di cottura, piuttosto fate la quantità che vi è necessaria e formate  tante piccole Pavlova monoporzione. Sono molto carine da vedersi, date un’ occhiata sulla mia pagina istagram in data 31 maggio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Instagram

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Seguimi anche su Instagram!

© 2018 Tutti i diritti riservati - Cioccolatolamponi.it - cioccolatolamponi@gmail.com